media

Casa di riposo per anziani:
come parlarne con l'anziano?

 

Sono quesiti che i familiari necessariamente si pongono ed a cui noi proviamo a dare una risposta.

La decisione di trasferire un anziano in una casa di riposo a Bologna non è semplice, implica molti sensi di colpa, talvolta anche la resistenza della persona anziana ma sappiamo bene che in certi casi non si può fare altrimenti.

Una casa di riposo molto spesso è la soluzione migliore in caso di anziani non autosufficienti che necessitano di continua assistenza.

Vediamo come rendere meno traumatico il trasferimento.

 

Casa di riposo per anziani Bologna: come rendere più facile il trasferimento.

Il trasferimento in una struttura per anziani può risultare essere un evento stressante e non privo di rischi psicologici, pertanto è necessario attuare delle strategie che rendano più facile il trasferimento.

Per prima cosa è necessario fornire all'anziano tutte le informazioni relative alla struttura in cui sarà trasferito, questo comporta una visita nella struttura da parte dello stesso.

Una volta che ci si è assicurati che la struttura sarà adeguata alle esigenze dell'anziano occorre informarlo che potrà mantenere i propri spazi, se è almeno in parte autonomo potrà conservare questa sua autonomia.

Se il desiderio dell'anziano è quello di rendersi utile nella struttura occorre potergli lasciare la libertà di farlo.

Nel momento fisico del trasloco può essere utile che vi siano parenti ed amici a fare da supporto ed incoraggiamento.

E'importante che l'anziano possa portare con sé degli effetti personali fra ricordi ed oggetti utili.

 

Parlando con l'anziano si devono mettere in luce i vantaggi del trasferimento nella struttura:

  • la possibilità di essere sempre in compagnia
  • avere sempre a disposizione assistenza sanitaria
  • svolgere attività ricreative
  • la sicurezza di avere sempre delle cure mediche a disposizione
  • la collocazione della struttura ad esempio presso spazi verdi

L'anziano va inoltre assolutamente rassicurato: non verrà abbandonato e non perderà i suoi affetti.

  • Comments: 0
Comments: 0

No comments

Leave a Reply

Your email address cannot be published. Required fields are marked*